Venerdì 09 ottobre 2020 — 27a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 11, 15-26 — Ora il principe di questo mondo sarà scacciato, dice il Signore; ed io, quando sarò innalzato da terra, attirerò a me tutti gli uomini.

0 : 00

Fratelli e sorelle, abbiamo sentito nei Vangeli che non c'è solo lo spirito puro in questo mondo, ma che anche gli spiriti impuri abbondano e cercano dove installarsi. Dobbiamo stare attenti a questo, e una delle migliori difese è rifugiarsi sotto il dito di Dio, cioè sotto la sua autorità e potere. San Paolo dice: "Viviamo per il Signore e moriamo per il Signore". Pertanto, la nostra purezza davanti a Dio deve essere preservata come la pupilla dei nostri occhi, e nel caso di debolezza umana che porti alla perdita della comunione con Dio, questa deve essere urgentemente ripristinata attraverso i sacramenti della Chiesa. E in caso di attività demoniaca, si dovrebbe andare da coloro che hanno ricevuto un permesso speciale per scacciare i demoni. Notate che ora ci sono molti ciarlatani che affermano di essere esorcisti. Per noi cattolici ci sono sacerdoti espressamente incaricati di questa funzione, sono loro a cui bisogna avvicinarsi.

In altre parole, non dare ai demoni alcuna via d'uscita nella nostra lingua, nel nostro abbigliamento, nella nostra famiglia o nella nostra comunità. Le parole di Cristo sono chiare: "Chi non è con me è contro di me", ha detto. Quindi, noi che siamo sotto la sua protezione e controllo siamo i suoi discepoli. In modo che la nostra appartenenza a Cristo non sia solo un titolo. Come si è detto prima, se non ci proteggiamo dalle forze del male, le conseguenze andranno sempre di male in peggio: una farsa di felicità che oscura la morte eterna.

Giustizia per lo sviluppo dei deboli

Seguite in video gli auguri di Sua Eminenza il Cardinale Tsarahazana Mons. Désiré. "Se vogliamo essere felici, dobbiamo promuovere la giustizia", ha detto monsignor Désiré Tsarahazana durante la presentazione degli auguri per il popolo malgascio. Dio ci ama tutti senza discriminazioni, ecco perché dobbiamo rispettarci a vicenda, aiutare e proteggere i deboli.

Leggi tutto...

Quali salesiani?

Dal 16 Febbraio al 04 aprile 2020, la Congregazione salesiana terrà il Capitolo Generale 28° (CG 28) a Torino-Valdocco. Questo Capitolo presenta due interessanti novità: Il ritorno a Valdocco, a 62 anni dall’ultimo che si svolse presso la Casa Madre dei Salesiani, (il CG18) e soprattutto l’approccio e un  Capitolo Generale che prende il titolo da una domanda « Quali salesiani per i giovani di oggi? »

Leggi tutto...

Animati dalla speranza

Il 29 dicembre è stato pubblicato in cinque lingue il commento ufficiale del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, sulla Strenna 2021 "Animati dalla speranza: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5) lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Leggi tutto...