03 dicembre — Francesco Saverio è nato in Navarra il 7 aprile 1506. Si chiama Francisco de Jasso y Azpilicueta. Il padre Juan de Jasso aveva un palazzo e proveniva da una famiglia della Bassa Navarra. Sua madre, María de Azpilicueta, era di Baztan.

0 : 00

Francesco Saverio ha studiato in Francia, teologia alla Sorbona. Ha insegnato filosofia a Parigi e ha avuto molto successo. Ignazio di Loyola venne a Parigi per espandere le sue conoscenze e cercare amici dotti per fondare la Compagnia di Gesù. Incontro’ Francesco Saverio e lo prese come amico. Il 15 agosto 1534, sette giovani fecero insieme il voto nella chiesa di Montmartre, nacque la Compagnia di Gesù. Qualche anno dopo, Francesco Saverio fu ordinato sacerdote a Venezia nel 1537. Pronto per la missione vide in sogno che sarebbe stato l'apostolo di molti paesi idolatri. Nel 1540, quando il re Giovanni III del Portogallo chiese a Papa Paolo III che i sacerdoti andassero a Goa e nell'India orientale, Ignazio lo mandò lì, il che fu per lui una grande gioia. Arrivato a Goa, ha messo piede sul suolo di questa terra promessa con lacrime di gioia. Ha iniziato la sua missione a Goa, convertendo i portoghesi che erano una vergogna per il cristianesimo. Quando un lavoro era finito ne iniziava un altro, mai soddisfatto, mai stanco.

Francesco Saverio dovette affrontare molte sfide ovunque andasse: in particolare i problemi linguistici, la mancanza di libri per coloro ai quali era stato annunciato il Vangelo, la persecuzione e la lotta contro gli idolatri. Ma li vinse tutti con il suo zelo e con l'aiuto di Dio. Dio gli ha dato il dono della retorica in molte lingue e il potere di compiere molti miracoli, inclusa la risurrezione. Durante i dodici anni della missione evangelizzatrice, visitò cinquantadue regni e battezzò innumerevoli credenti. In particolare in Giappone nel 1549, sebbene Francesco Saverio avesse problemi con i monaci buddisti, battezzò migliaia di persone, soprattutto nella zona di Yamaguchi. Voleva convertire anche la Cina, passando per l'Europa, ma fu chiamato dal Padre al riposo eterno il 3 dicembre 1552, sull'isola di Sancian. Il suo corpo si trova attualmente nella Basilica di Bon-Jésus a Goa. Mentre la sua mano destra, dal 1664, riposa nella Chiesa del Gesù a Roma, dove si trova la Casa Generalizia della Compagnia di Gesù.

Va notato che Francesco Saverio fu canonizzato il 22 marzo 1622 da Papa Gregorio XV. San Francesco Saverio è il patrono della missione cattolica per decisione di Papa Pio XI nel 1927. È anche il santo patrono della Mongolia, e dal 14 giugno 1952 è anche quello dei turisti.

Giustizia per lo sviluppo dei deboli

Seguite in video gli auguri di Sua Eminenza il Cardinale Tsarahazana Mons. Désiré. "Se vogliamo essere felici, dobbiamo promuovere la giustizia", ha detto monsignor Désiré Tsarahazana durante la presentazione degli auguri per il popolo malgascio. Dio ci ama tutti senza discriminazioni, ecco perché dobbiamo rispettarci a vicenda, aiutare e proteggere i deboli.

Leggi tutto...

Quali salesiani?

Dal 16 Febbraio al 04 aprile 2020, la Congregazione salesiana terrà il Capitolo Generale 28° (CG 28) a Torino-Valdocco. Questo Capitolo presenta due interessanti novità: Il ritorno a Valdocco, a 62 anni dall’ultimo che si svolse presso la Casa Madre dei Salesiani, (il CG18) e soprattutto l’approccio e un  Capitolo Generale che prende il titolo da una domanda « Quali salesiani per i giovani di oggi? »

Leggi tutto...

Animati dalla speranza

Il 29 dicembre è stato pubblicato in cinque lingue il commento ufficiale del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, sulla Strenna 2021 "Animati dalla speranza: "Ecco, io faccio nuove tutte le cose" (Ap 21,5) lingue: italiano, inglese, spagnolo, portoghese e francese.

Leggi tutto...