Non ci sarà più pietra su pietra

Martedì 24 novembre 2020 — 34a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 21, 5-11 — Sii fedele fino alla morte, dice il Signore, e io ti darò la corona della vita.

Leggi tutto...

Mercoledì 14 ottobre 2020 — 28a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 11,42-46 — Le mie pecore ascoltano la mia voce, dice il Signore; le conosco, e loro mi seguono.

0 : 00

I rimproveri di Gesù contro i farisei e i dottori della Legge sono molto virulenti nel vangelo di oggi. Non si tratta però di critiche libere segnate dall'odio, ma critiche per migliorare le cose, per rimettersi sulla strada giusta. È vero che questi atteggiamenti indecenti sono ancora oggi molto diffusi, atteggiamenti di chi è investito di una parvenza di potere, in vari campi a diversi livelli. Fortunatamente questo non è un caso generalizzato, ma ci sono sempre prepotenti, approfittatori e oppressori ... È un atteggiamento indegno, sia davanti a Dio che davanti agli uomini. Ma Cristo ha detto: a che cosa serve per un uomo vincere il mondo intero e perdere la propria anima?

Fratelli e sorelle, lasciate che ciò che viene detto sia in accordo con ciò che facciamo. Se Gesù rimproverava i farisei e i dottori della legge, è perché non voleva perderli. Quindi comportiamoci onestamente in ogni cosa, in modo da poter rimanere fermamente attaccati a Dio. Gesù, ci ama, ci riuniscei e ci riconcilia con il Padre. Non guardare ai nostri peccati, o Dio, ma all'amore del tuo Figlio Gesù. Amen.