Non ci sarà più pietra su pietra

Martedì 24 novembre 2020 — 34a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 21, 5-11 — Sii fedele fino alla morte, dice il Signore, e io ti darò la corona della vita.

Leggi tutto...

Venerdì 09 ottobre 2020 — 27a settimana del tempo ordinario — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Luca 11, 15-26 — Ora il principe di questo mondo sarà scacciato, dice il Signore; ed io, quando sarò innalzato da terra, attirerò a me tutti gli uomini.

0 : 00

Fratelli e sorelle, abbiamo sentito nei Vangeli che non c'è solo lo spirito puro in questo mondo, ma che anche gli spiriti impuri abbondano e cercano dove installarsi. Dobbiamo stare attenti a questo, e una delle migliori difese è rifugiarsi sotto il dito di Dio, cioè sotto la sua autorità e potere. San Paolo dice: "Viviamo per il Signore e moriamo per il Signore". Pertanto, la nostra purezza davanti a Dio deve essere preservata come la pupilla dei nostri occhi, e nel caso di debolezza umana che porti alla perdita della comunione con Dio, questa deve essere urgentemente ripristinata attraverso i sacramenti della Chiesa. E in caso di attività demoniaca, si dovrebbe andare da coloro che hanno ricevuto un permesso speciale per scacciare i demoni. Notate che ora ci sono molti ciarlatani che affermano di essere esorcisti. Per noi cattolici ci sono sacerdoti espressamente incaricati di questa funzione, sono loro a cui bisogna avvicinarsi.

In altre parole, non dare ai demoni alcuna via d'uscita nella nostra lingua, nel nostro abbigliamento, nella nostra famiglia o nella nostra comunità. Le parole di Cristo sono chiare: "Chi non è con me è contro di me", ha detto. Quindi, noi che siamo sotto la sua protezione e controllo siamo i suoi discepoli. In modo che la nostra appartenenza a Cristo non sia solo un titolo. Come si è detto prima, se non ci proteggiamo dalle forze del male, le conseguenze andranno sempre di male in peggio: una farsa di felicità che oscura la morte eterna.