Gesù fu preso da compassione

Sabato 05 dicembre 2020 — 1a settimana di Avvento — Vangelo di Gesù Cristo secondo San Matteo 9, 35 — 10, 1. 6-8 — Il Signore è il nostro giudice, ci dà le leggi, il Signore è il nostro re : è lui che ci salva.

Leggi tutto...

29 ottobre — Michele Rua è nato il 9 giugno 1837. È il più giovane di una famiglia di nove figli. Nel 1852 entrò nell'Oratorio de Valdocco. Un giorno, Don Bosco gli disse che erano complementari. Fu uno dei primi a cui Don Bosco condivise il progetto di fondare la Congregazione Salesiana.

0 : 00

Michele Rua ha lavorato a stretto contatto con Don Bosco per trentasei anni. In ogni fase del progresso della Congregazione Salesiana, sono sempre stati insieme. Michele Rua emise i voti nel 1855, e fu il primo direttore spirituale della Congregazione, all'età di ventidue anni, nel 1859. Nel 1860, Michele Rua fu ordinato sacerdote. Fu il primo direttore del Collegio di Mirabello, all'età di ventisei anni, dal 1863 al 1865. Fu vicario di Valdocco e della Congregazione, con circa settecento studenti. È stato anche amministratore delle "Letture Cattoliche". Nel 1869 si occupò anche della formazione e degli operai. Nel 1875 si occupò anche delle suore salesiane Figlie di Maria Ausiliatrice. Don Rua accompagnò Don Bosco in tutti i suoi viaggi. Su richiesta del fondatore, fu nominato da Papa Leone XIII nel 1884 come successore di Don Bosco, e questo stesso Papa confermò lo status di Rettor Maggiore di Michel Rua nel 1888.

Con l'aumento del numero dei soci e del lavoro pastorale dei Salesiani, Don Rua ha inviato salesiani in tutto il mondo, prestando particolare attenzione agli inviati in missione. Quando visitava la missione salesiana in Europa e Medio Oriente, incoraggiava sempre tutti coloro che visitava e si incoraggiava anche a seguire l'esempio del Fondatore, dicendo: "Don Bosco ha detto ..." oppure "Don Bosco ha fatto questo ...", o ancora: "Don Bosco vorrebbe ...". Quando don Michele Rua morì il 6 aprile 1910, all'età di settantatré anni, i Salesiani erano quattromila, contro i settecentosettantatre originari. C'erano trecentosettantacinque comunità contro le cinquantasette degli inizi; e c'erano trentaquattro province in trentatré paesi se ce n'erano solo sei originariamente.

Durante la cerimonia di beatificazione di Michele Rua, Papa Paolo VI ha dichiarato: "La Famiglia Salesiana ha le sue origini in Don Bosco, e la sua continuità in Don Rua. Ha dato l'esempio con la sua vita. I suoi principi e la sua santità sono il modello. Ha trasformato la sorgente in un fiume ". Le reliquie di Don Michele Rua sono ora venerate presso la Basilica di Maria Ausiliatrice.